domenica 26 ottobre 2014

Cuori d'Autunno


Ore 6:00. Partono i Muse con "Starlight". Ignorati.
6:05, "Christmas lights" dei Coldplay. Rinviati.
Di nuovo i Muse. "Spegni un po' sta sveglia!".
Spengo? No, sennò mi riaddormento! Vabbè, la rinvio: voglio restare al calduccio ancora 5 minuti...
E' arrivato l'autunno, la temperatura scende e noi andiamo avanti a ignorare, posticipare e spegnere le sveglie perchè alzarsi dal letto è sempre più difficile!
In realtà, adoriamo l'autunno: i primi freddi sono compensati dal calore delle foglie che tingono di arancio e marrone alberi e strade, dal profumo della cioccolata calda da bere nei pomeriggi di pioggia, dalla dolcezza della zucca di cui sono stracolmi i banchi del mercato.
Abbiamo racchiuso tutto ciò che preferiamo dell'autunno in dei soffici cuori di brioche: un buon motivo per svegliarsi la mattina!

Ingredienti:
Per l'impasto:
  • 250 g di farina manitoba
  • 250 g di farina di grano tenero tipo 00
  • 110 g di Li.Co.Li.
  • 150 g di latte tiepido
  • 250 g di polpa di zucca mantovana
  • 1 uovo intero e 2 tuorli (uova medie)
  • 60 g di zucchero semolato
  • 60 g di zucchero di canna
  • 100 g di burro (70 g freddo + 30 g fuso)
  • 1 pizzico di sale
Per la finta sfogliatura:
  • 100 g di cioccolato fondente fuso
  • 60 g di burro
Per pennellare:
  • latte q.b.
N.B. Il Li.Co.Li. può essere sostituito con 12,5 g di lievito di birra fresco, da sciogliere nel latte: in tal caso i tempi di lievitazione saranno pressochè dimezzati.
Noi abbiamo usato l'impastatrice, ma si può impastare anche a mano, inserendo gli ingredienti nello stesso ordine.

Procedimento:
Tagliate la zucca a tocchetti e cuocetela al vapore, o fatela stufare in padella con 1 bicchiere d'acqua (in questo caso assicuratevi che il liquido sia completamente evaporato prima di toglierla dal fuoco). Frullatela con il mixer a immersione in modo da ottenere una purea molto fine e fatela raffreddare.
Setacciate le 2 farine nella ciotola dell'impastatrice e mettetene da parte 1/4.
Unite il Li.Co.Li., il latte. la purea di zucca e avviate l'impastatrice con il gancio a foglia alla velocità minima.
Intanto unite in una ciotolina le uova con lo zucchero.
Quando l'impasto comincia a incordare (cioè comincia a staccarsi dalle pareti della ciotola per arrotolarsi attorno alla foglia) unite 1/3 del mix uova-zucchero seguito dalla farina necessaria a riportare l'impasto all'incordatura (circa 1 cucchiaio). Procedete così per inserire le altre due parti del composto uova-zucchero.
Tagliate a fettine i 70 g di burro freddo: unite all'impasto una fettina alla volta, seguita da una spolverata di farina e non inserite altro burro fino a che il precedente è stato assorbito dall'impasto.
Con l'ultima fettina di burro inserite anche il pizzico di sale.
Per ultimi unite i 30 g di burro fuso e l'ultima spolverata di farina.

Quando l'impasto è perfettamente incordato (tendendo un lembo tra le mani questo deve assottigliarsi moltissimo senza spezzarsi), coprite la ciotola con della pellicola trasparente e lasciate lievitare fino al raddoppio: nel nostro caso 7 ore.

A lievitazione ultimata, rovesciate delicatamente l'impasto sul piano da lavoro leggermente infarinato e fate 5-6 giri di pieghe "stretch and fold": tirate un lembo di impasto verso l'esterno e poi ripiegatelo al centro premendo leggermente. Procedete così per l'intera circonferenza dell'impasto.

Dividete l'impasto in pezzi da 70 g e fate queste pieghe per renderlo più sodo:
Stendete, arrotolate, stendete di nuovo e arrotolate (cfr. foto). Lavorate ciascun pezzo roteandolo tra il palmo della mano e il piano da lavoro per ottenere delle piccole sfere.


Ora procedete con la formatura, la stessa delle Mok-heart Brioches:
1. Stendete ciascuna pallina fino a formare un ovale spesso 3 mm.
2. Spalmate con un velo di crema di burro e cioccolato.
3. Arrotolate
4. Piegate a metà, premete le estremità una sull'altra per sigillarle e ripiegate la punta così ottenuta sotto il rotolino (per un miglior risultato estetico).

Trasferite questi rotolini su una teglia foderata con carta da forno e incideteli come mostrato nella foto:


Girate verso l'esterno ciascun lembo così ottenuto, in modo da formare un cuore su cui siano visibili le striature al cioccolato:


Spennellate le brioche con acqua e lasciate lievitare nel forno spento fino al raddoppio (noi 6-7 ore).
A lievitazione terminata, spennellate con il latte e infornate a 200° (forno ventilato preriscaldato) per 15-18 minuti, o comunque fino a doratura. Fate raffreddare su una gratella.
Ecco la sequenza delle brioche appena formate, dopo la lievitazione e a fine cottura:

Già appena sfornate promettevano bene: soffici, leggere (tra 56 e 60 g l'una) e gonfie.
Con la casa invasa dal profumo di cioccolato e un bicchiere di latte pronto per la prova inzuppo, abbiamo assaggiato queste piccole meraviglie, in cui l'impasto dolce e delicato alla zucca è completato dal sapore deciso del fondente.
L'interno poi, morbido, ovattato, si scioglie in bocca in una nuvola di piacere...













Con questa ricetta partecipo al contest "Un anno di colazioni: le Brioches" di Letizia in Cucina in collaborazione con FIMOra:
 Un anno di colazioni: le Brioches





























8 commenti:

  1. Ho visto girare una brioche d'autunno, ma voi questa le avete rese spettacolari!!! Complimenti

    RispondiElimina
  2. Sono veramente meravigliose! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E' un onore detto da te, che di dolci da mangiare con gli occhi ne sai qualcosa...;)

      Elimina
  3. ma sono bellissimi! complimenti e in bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
  4. Con una proposta così a colazione mi alzerei a qualunque ora ^_^ Scherzi a parte complimenti, sono proprio un trionfo di bellezza e bontà!

    RispondiElimina