mercoledì 23 luglio 2014

Le Pesche di Benny&Bula


Premesso: di Pesche dolci in giro se ne vedono tante, ma vi assicuriamo che queste non le avete mai assaggiate.
Niente superbia, è che questa ricetta non è scritta da nessuna parte: è uno dei cavalli di battaglia della mamma (nota per i suoi "q.b.", "a occhio", "assaggio e vedo cosa manca"), quindi per scrivere le dosi abbiamo dovuto pesare tutti gli ingredienti prima e dopo la preparazione!
Dimenticate le Pesche ripiene di crema, nutella e simili, perché non hanno nulla a che vedere con le nostre...semplicemente leggete, innamoratevi e provatele :)


Ingredienti (per circa 20 Pesche):
Per la frolla:
  • 3 uova medie
  • 150 g di burro
  • 300 g di zucchero semolato
  • 400 g di farina di grano tenero tipo 00
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • scorza grattugiata di 1 limone non trattato
  • 1 pizzico di sale
Per la farcia:
  • 600 g di biscotti (l'interno dei frollini + i biscotti secchi necessari)
  • 65 g di cacao amaro
  • 80 g di crema whisky
  • 75 g alchermes
  • 200 g di espresso amaro
  • 260 g di latte intero
Per decorare:
  • alchermes
  • zucchero semolato
N.B. Per avere delle Pesche rosa shocking anziché pallidine scegliete l'alchermes giusto: agitando la bottiglia, il liquore deve lasciare il vetro color magenta intenso, quasi vinaccio.

Procedimento:
Si parte dalla frolla: in una ciotola unite uova, zucchero, sale, burro ammorbidito a temperatura ambiente e scorza di limone, lavorate questi ingredienti con un cucchiaio (per non scaldarli eccessivamente, altrimenti richiederanno più farina). Unite la faina setacciata con il lievito e impastate velocemente fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo (più sodo della normale pasta frolla).
Avvolgete la frolla nella pellicola trasparente e riponetela in frigo per qualche ora (potete anche prepararla il giorno prima: così risulterà più aromatica).
Togliete la frolla dal frigo, dividetela in piccole porzioni (35 g circa) e lavorate ognuna di queste tra i palmi per ottenere delle sfere (diametro 3-3,5 cm) che adagerete su una teglia coperta con carta forno, ben distanziate tra loro.
Infornate a 180° per circa 25 minuti, fino a che i biscotti saranno ben dorati.

prima...

...e dopo la cottura
Fate raffreddare completamente i biscotti, riponeteli in un contenitore per almeno 3-4 ore (in modo che si raffermino per bene), quindi procedete con il momento-chiave di questa ricetta: dovete "sbucare" i biscotti!
In altre parole, bisogna svuotarli, lasciando solo un guscio sottile a forma di cupola: userete la parte eliminata per la farcia.
Come dicevamo, questo è il passo più importante della ricetta, perché bisogna eliminare quanto più possibile dell'interno dei biscotti, lasciando un guscio spesso non più di 3 mm: il rischio di rompere i biscotti è ovviamente alto (soprattutto le prime volte), ma è indispensabile procedere in questo modo, dato che protagonista nelle Pesche è il ripieno, non il biscotto!!!
Per "sbucare" le vostre Pesche usate un coltello seghettato con la punta arrotondata: iniziate facendo dei movimenti circolari, poi, quando il guscio comincia ad essere piuttosto sottile, raschiate via delicatamente, il biscotto in eccesso.
(Prossimamente aggiungeremo il video della "sbucatura" ;) )

Come vedete, controluce il biscotto
deve essere quasi trasparente

Ora procediamo con la preparazione della farcia: pesate l'interno dei biscotti (quello ottenuto svuotando le Pesche) e aggiungete dei biscotti secchi in modo da avere in totale 600 g di biscotti per la farcia (noi abbiamo dovuto aggiungere 125 g di biscotti secchi).
Sbriciolateli usando un passatutto (in alternativa frullateli, avendo però cura di non ridurli ad una polvere troppo fine).
Aggiungete prima il cacao amaro, mescolando per unirlo ai biscotti sbriciolati, poi gli ingredienti liquidi: alchermes, latte, caffè, crema whisky.
Otterrete un composto denso e cremoso: resistete alla tentazione di mangiarlo così perché servirà per riempire i gusci di biscotto preparati precedentemente!


Riempite dunque abbondantemente i suddetti gusci, uniteli 2 a 2, premete per sigillare tra loro le 2 metà, eliminate la farcia in eccesso:






Ora preparate 2 ciotole, una con l'alchermes, l'altra con lo zucchero: passate ogni Pesca nell'alchermes (velocemente, altrimenti il biscotto esterno si bagna troppo e si rompe) e poi nello zucchero:




Riponete ogni Pesca in un pirottino di carta e lasciatele riposare in frigo per almeno 24 ore prima di servirle: in questo modo la farcia si rassoderà rendendo le Pesche più facili da maneggiare, mentre il biscotto esterno si ammorbidirà diventando un tutt'uno con la farcia.
Conservatele in frigo: si mantengono fino a una settimana (in genere però non durano tanto ;)

Sono in assoluto i dolci più buoni che abbiamo mai mangiato.
Quindi non resta altro da dire se non: correte a fare la spesa!!!






























Edit del 24/08/14:
Con questa ricetta partecipiamo al contest "I FRIGOLOSI":

 I Frigolosi

Lascia un Commento / Leave a Comment