domenica 13 aprile 2014

Treccia salata


Ingredienti:
Per l'impasto:
  • 300 g di farina di grano tenero tipo 0
  • 200 g di farina manitoba
  • 5 g di lievito fresco
  • 125 ml di latte
  • acqua tiepida
  • sale
  •  1 cucchiaio di olio evo
Per il ripieno:
  • 150 g di asparagi
  • 150 g di pancetta
  • 3 pomodori rossi


Procedimento:
In una ciotola mescolate le due farine con un pizzico di sale e unite il lievito sciolto nel latte stiepidito, l'olio e l'acqua (poco alla volta). Impastate fino ad ottenere un panetto liscio, morbido ed omogeneo.
Coprite con un panno e fate lievitare l'impasto per due ore a temperatura ambiente. Trascorso il tempo di lievitazione (il panetto dovrebbe essere raddoppiato di volume), impastate di nuovo sgonfiando il panetto, quindi mettetelo di nuovo a lievitare per 2 ore.
Terminata anche la seconda lievitazione, siamo pronti ad assemblare la treccia.

Per il ripieno: pulite gli asparagi, sbucciando i gambi, tagliateli a tocchetti e cuoceteli in padella con olio, sale e acqua finche diventano morbidi. Fate raffreddare e unite pancetta e pomodori, anche questi a tocchetti.

Dividete l'impasto in tre parti e da ciascuna ricavate una sfoglia di forma allungata (circa 12*35 cm) spessa 7-8 mm. Mettete il ripieno al centro di ogni sfoglia di pasta.




Chiudete le sfoglie di pasta premendo con le dita per far aderire i bordi tra loro.



Unite i tre cordoni così ottenuti e usateli per formare una treccia.


Fate lievitare la treccia per almeno 1 ora e mezza a temperatura ambiente, finché l'impasto non diventa gonfio e teso.


Spennellate la superficie con l'olio e condite con sale grosso (senza esagerare!) e rosmarino.



Cuocete a 250° per 30 minuti. Ecco il risultato: una treccia di pane soffice, saporito e profumatissimo.



Vista, gusto, olfatto: non saprei dire quale dei tre sia più appagato!









 

 



Qui ve la proponiamo in versione olive nere, pomodorini e origano...





 

2 commenti: